Sei in: home > La giornata al nido > Spazi

Gli spazi al nido

Gli spazi che troviamo al nido sono diversi e accuratamente strutturati in base all’utilizzo che i bambini ,insieme al personale, ne fanno. Possiamo quindi distinguere gli spazi, da noi chiamati anche angoli, occupati durante i momenti di routines, e quelli utilizzati durante le attività, sia di gioco libero, sia di gioco strutturato. Le routines sono quei momenti che si ripetono nello stesso modo ogni giorno e che diventano per il bambino una sicurezza poiché gli danno modo di controllare il passare del tempo e di prevedere quello che accadrà. Tali momenti sono l’ingresso, l’uscita, il pasto, il cambio e la nanna. Ognuno di questi si svolge in uno spazio apposito e con modalità  pensate per il buon stare del bambino al Nido. I bambini utilizzano quotidianamente tutti questi spazi, che vengono proposti durante l’attività prevista dalla progettazione educativa, studiata in base all’osservazione fatta dall’educatrice su ogni singolo bambino del gruppo. Il gioco libero e i laboratori strutturati si svolgono in spazi o angoli adeguatamente attrezzati per permettere al bambino di dedicarsi nelle attività che lo impegnano e che lo aiutano a crescere: il gioco.

L’ingresso

In questo spazio ogni bambino ha a disposizione un armadietto personalizzato con foto e contrassegno, nel quale riporre il giubbotto, le scarpine e altri oggetti personali.  
Mamma e papà hanno a disposizione una bacheca dove possono reperire diverse informazioni, come il menù, il regolamento del nido e tutte le comunicazioni importanti che il personale del nido dà alla famiglia.

La sala da pranzo

La sala da pranzo dispone di tavoli, sedie per i bambini e gli adulti, un tavolo mezzaluna e seggioloni, per i bambini più piccoli. Al nido, giocando e muovendosi, i bimbi consumano molte energie. Per essere sempre pronti e per ricaricarsi hanno bisogno di una buona pappa: lo spazio dedicato a questa viene utilizzato diverse volte durante la giornata: alle 9:30 per lo spuntino spezzafame, alle 11:30 per il pranzo e, per chi frequenta l’orario full time o over time, alle 15:30 per la merenda. Qui, oltre a mangiare tanti cibi diversi, buoni e naturali, i bambini imparano ad essere autonomi attraverso esperienze quali l’annusare, conoscere ed assaggiare nuove pietanze, imparare ad aspettare che tutti abbiano finito prima di alzarsi da tavola, chiedere "per piacere", scegliere, rifiutare, preferire.

I servizi igienici

Il bagno dispone di un armadietto personale per ogni bambino all’interno del quale vengono custoditi i cambi, un fasciatolo, wc e lavandini a misura idonea. Il cambio del pannolino è un momento molto intimo e coinvolgente dove i piccoli  hanno la possibilità di mettere alla prova la propria autonomia: imparando  a riconoscere se hanno  fatto la popò o la pipì, imparando a pulirsi da soli, a scoprire il proprio corpo e le differenze con gli altri bambini, a rispettare i tempi degli altri, a riconoscere e prevedere le varie sequenze, a togliersi i vestiti da soli e, al momento giusto, rispettando i tempi naturali di ogni singolo, provare  a fare i bisognini nel vasino o addirittura nel water.

La stanza della nanna e l'angolo morbido

La stanza nanna, intima e accogliente, dispone di 14 lettini completi di lenzuola, guanciali e coperte. Prima di andare a nanna le educatrici sistemano accuratamente nei lettini gli oggetti transizionali personali dei più piccoli (ciucci, peluches): un modo per rassicurarli e per permettere loro di rilassarsi. A terra sono sistemati dei materassi e dei cuscini di diverse forme e colori che compongono quello che al nido viene chiamato angolo morbido: un angolo tranquillo e rassicurante in cui i bambini hanno la possibilità di sdraiarsi, rilassarsi, sfogliare qualche libretto e farsi coccolare. In questo spazio si possono proporre anche attività tranquille, come il gioco euristico, i sacchetti profumati o le bottiglie sensoriali.

L’angolo del gioco simbolico

In questo angolo così familiare i bambini possono "far finta di” essere la mamma che cucina e che lava i piatti o  che dà da mangiare ai bimbi; possono, insieme agli amici, lavorare insieme per giungere ad uno scopo preciso (per esempio “mi passi il latte che lo do alla bambola?"). Possono fare tante cose diverse e inventarsi situazioni sempre nuove. Inoltre hanno la possibilità di imparare anche a conoscere i vari utensili della cucina, il nome degli ortaggi, il corretto utilizzo dei vari oggetti, la differenza tra maschile e femminile, la cura della persona...

L’angolo del pasticcio e del gioco espressivo

I bambini in questo angolo hanno la possibilità di esprimere la propria creatività e fantasia. Possono sperimentare diversi modi di colorare: ad esempio su un piano orizzontale (appoggiando il foglio sul tavolo o a terra), oppure su uno verticale (appendendo il foglio al muro). Hanno inoltre la possibilità di conoscere i vari materiali che "colorano" e quelli che servono per colorare: rulli, pennelli, mani, piedi.. L’angolo si presta anche ad attività manipolative con materiali diversi: il didò alimentare, la pasta sale, la pasta pane, che con l'aggiunta di qualche colore alimentare sarà ancora più bella.
A disposizione dei piccoli ci sono dei giornali da sfogliare e in cui riconoscere delle figure, cartoncini di ogni colore da ritagliare e da utilizzare per creare splendidi collage.

Salone polifunzionale: motorio e costruzioni

Il salone principale, composto da mobili di varia misura, tappeti, specchio e cuscinoni,  si presta a diverse attività:  correre, saltare, arrampicarsi, salire e scendere, scivolare e quindi scoprire ed esercitare il proprio schema corporeo. In questo spazio i bambini hanno inoltre la  possibilità di costruire con fantasia, inventare, incastrare, impilare, avvitare e svitare con gli oggetti (incastri, cubi...) che trovano a disposizione.

Il terrazzo e il giardino

I bambini amano giocare all’aria aperta. I nostri piccoli utenti del Nido di Farra d’Isonzo dispongono di un ampio terrazzo coperto attrezzato con scivolo, panchine, tavolo e casetta.  Questo spazio è particolarmente apprezzato nelle giornate più calde, dove vengono collocate divertenti piscine: i bambini hanno modo di giocare con l’acqua in libertà. Il pavimento, rivestito con un materiale morbido, permette ai bambini di giocare in serenità, senza paura di farsi male.
Presso entrambe le strutture i bambini hanno a diposizione un ampio giardino alberato utilizzato in tutte le stagioni. Nel giardino si possono fare un sacco di cose come giocare con la palla, con la sabbia, con lo scivolo o rincorrere le bolle di sapone e fare tante corse. I bambini in questo spazio sono liberi di  esprimersi e di esplorare la natura.

Torna su